Solare Termico

 

 

Da non confondere con il solare fotovoltaico, serve alla produzione di acqua calda sanitaria (ACS) oppure da integrazione al riscaldamento.

pagina solaretermico4

Schema di funzionamento pannello solare a circolazione naturale

La RENOVO – Te è in grado di fornire soluzioni chiavi in mano, dalla progettazione, all’installazione, alla richiesta degli incentivi.

 

Come funziona

Il sistema è composto dai seguenti componenti: uno o più collettori solari (più comunemente panelli) atti a captare l’energia del sole, un serbatoio di accumulo dell’acqua, ed eventualmente una pompa di circolazione.

Ci sono due tipologie principali:

  • a circolazione naturale
  • a circolazione forzata

Alla prima categoria appartengono tutti quei sistemi in cui la circolazione della miscela acqua – glicole, nel circuito chiuso tra l’accumulo e i collettori, avviene in maniera naturale sfruttando la diversa densità dell’acqua alle diverse temperature.

pagina solaretermico5

Sistema a circolazione naturale a tre collettori

Proprio per questo motivo, in questi sistemi, l’accumulo deve stare sempre sopra i collettori. Negli impianti appartenenti alla seconda categoria, la circolazione di cui sopra avviene grazie al’uso di una pompa. La circolazione naturale presenta i seguenti vantaggi:

  • economicità del prodotto e di installazione
  • manutenzione quasi nulla

La circolazione forzata presenta i seguenti vantaggi:
-libertà di posizionamento del’accumulo rispetto ai collettori
-minor impatto estetico.

 

pagina solaretermico6

Schema di funzionamento pannello solare a circolazione forzata

 Gli incentivi

Attualmente il soggetto che installa può scegliere tra 3 tipologie di sistemi incentivanti:

  • detrazioni fiscali del 50% per ristrutturazioni edilizie
  • detrazioni fiscali del 65% per il risparmio energetico
  • conto Energia Termico

Della prima soluzione possono beneficiare tutti i contribuenti assoggettati all’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef).

Non ci sono particolari pratiche da svolgere e le detrazioni sono spalmate in 10 anni.

Possono usufruire della detrazione di cui al secondo punto, tutti i contribuenti anche se titolari di reddito d’impresa. In questo caso ci sono dei documenti da produrre per accedere alle detrazioni, anche qui spalmate su 10 anni. Il terzo sistema di incentivi prevede invece un contributo annuo per 2 anni. In particolare per il solare termico questo contributo è di 170€/m2 di collettori all’anno. In pratica se si installa un singolo collettore da 2m2 si ha diritto ad un incentivo di 340€ all’ano per 2 anni, totale rimporso: 680€.

pagina solaretermico8

Sistema a circolazione forzata

Per accedere al Conto Termico le pratiche da svolgere sono più onerose e vanno inviate al GSE come per il caso del fotovoltaico.

 

pagina solaretermico7

  • Fotovoltaico
  • Mini eolico
  • Risparmio energetico
  • Riscaldamento
  • Solare termico